6 trend interessanti sull’ e-commerce per il 2022

Lorenzo/ Giugno 30, 2022/ News


Con il 2020 e il 2021 colpiti dalla pandemia, i comportamenti d’acquisto non sono rimasti invariati. Le persone si affidano sempre più all’eCommerce, e tutte le imprese ed aziende interessate hanno dovuto accelerare la loro trasformazione digitale.

I dati sulla crescita dell’eCommerce mostrano come esso diventerà sempre più parte integrante delle nostre vite. Non solo, i clienti vogliono esperienze nuove, che siano al passo con l’evoluzione digitale. Ecco alcuni dei trend che caratterizzeranno il 2022, sia dal punto di vista delle aziende che da quello dei consumatori.

1. OMNICANALITÀ

La linea che divideva lo shopping online dallo shopping classico è andata via via assottigliandosi. I consumatori vogliono sempre più un’esperienza in cui sono il punto centrale del business, senza nessuna interruzione fra digitale e fisico.

Ma che cos’è la omnicanalità? Non è altro che la gestione in sinergia tra i vari touchpoint (punti di contatto tra azienda e consumatore) e canali di interazione per massimizzare la customer experience. Questi touchpoint si distribuiscono lungo tutto il processo d’acquisto (dall’advertising alla post-vendita) e possono essere sia online (social media, sito eCommerce, app mobile), sia fisici.
A differenza della multicanalità, la quale prevede solo la presenza di un business su diversi canali, questa strategia prevede un trasferimento di dati tra i diversi canali e contenuti coerenti verso l’utente.

Un esempio ne è Disney, che ti offre un’esperienza omnicanale per il suo parco divertimenti. A partire dal sito, facilmente fruibile da tutti i dispositivi, unisce in sinergia la app per gestire il proprio viaggio, sia prima che all’interno del parco, dove in tempo reale si può vedere le attrazioni e le code stimate. Non solo, vengono offerti dei dispositivi che funzionano da chiave per la stanza e tengono in memoria le foto scattate durante la propria permanenza.

2. MOBILE SHOPPING

A fine 2021, secondo Statista, il mobile eCommerce (chiamato anche mCommerce) rappresenta il 73% delle vendite al dettaglio online a livello globale, con una previsione di crescita anche per i prossimi anni.
Anche a livello nazionale, secondo il rapporto della Casaleggio Associati del 2021, si predilige lo smartphone: circa l’85% degli italiani dice di essere abituata ad usare il telefonino per cercare prodotti online, che si tratti di acquisti immediati o confronti per andare a concludere l’acquisto in negozio.

Risulta molto importante quindi essere al passo con i tempi: rendere il proprio sito eCommerce mobile friendly, o, ancora meglio, avere un’applicazione per smartphone e tablet (o fare affidamento a marketplace con un app mobile nel caso non si abbia un sito personale).
Tramite app risulta inoltre più semplice effettuare le transazioni per gli acquisti, tramite semplici click, autofill ed autorizzazioni con impronta digitale o face recognition.

3. VOICE SHOPPING

Gli assistenti vocali nei dispositivi smart continuano a migliorarsi e sono diventati sempre più accessibili ai consumatori, grazie anche a dispositivi progettati appositamente per essere comandati con la voce.

Secondo uno studio di Google, entro fine 2022 il voice shopping raggiungerà i 40 miliardi di dollari nei soli Stati Uniti. La ragione di questo cambiamento è semplice: mentre una persona digita una media di 40 parole per minuto, impiega la stessa quantità di tempo per dire 150 parole.
Amazon è attualmente il leader del settore con il suo assistente Alexa, ma assistenti vocali personali saranno un pilastro fondamentale nei futuri trend digitali.

4. SOCIAL SHOPPING

Oltre alla crescita dell’eCommerce, negli ultimi anni si è registrato anche un boom delle piattaforme social, le quali si sono anche evolute da semplici piattaforme di condivisione di contenuti a veri e propri marketplace online.
Si è così andata a creare una sinergia tra social media e commercio digitale, dove le aziende, ma anche i privati, possono vendere prodotti (nuovi o usati) con molta semplicità.

Secondo il report “Social Commerce – Global Market Trajectory & Analytics”, il mercato del social commerce è stimato a 90 miliardi di dollari a livello globale, cifra che dovrebbe salire a 600 miliardi di dollari per il 2027. Sempre più social media di successo stanno offrendo la loro soluzione alle imprese per riuscire a vendere i propri prodotti sulle loro piattaforme.
Questo tipo di commercio presenta il vantaggio di non avere una barriera all’ingresso, economica e tecnologica, rispetto all’apertura di un classico sito eCommerce personale.

5. PACKAGING PERSONALIZZATO

L’esperienza non si ferma alla conferma dell’acquisto sullo store online: ricevere il pacco ed aprirlo fa parte di essa, ed è molto divertente. Lo conferma anche la popolarità acquisita dai video “unboxing” da parte degli influencer, dove si registrano mentre aprono i prodotti ricevuti e caricano i video sui propri social, con migliaia e migliaia di visualizzazioni.

Il packaging è in tutto e per tutto un’estensione del proprio brand, contribuendo alla customer experience di chi ha acquistato il prodotto. Si vedranno sempre di più packaging personalizzati, ad esempio con determinati materiali ed inchiostri sostenibili per l’ambiente (tema sempre più rilevante nei giorni odierni).
Non è da sottovalutare inoltre la creazione di brand awareness fornita da un packaging che piace ai customer, che può permettere a un business di distinguersi dai suoi competitor.

6. REALTÀ AUMENTATA

Usare la realtà aumentata può dare un vantaggio al tuo business rispetto ai competitor. Secondo uno studio di Gartner, 100 milioni di persone nel 2020 hanno utilizzato la realtà aumentata per gli acquisti online. Non solo: il 35% dei consumatori ha affermato che avrebbe comprato più prodotti online se gli eCommerce avessero soluzioni virtuali per testare un prodotto.
Con la realtà aumentata, gli acquirenti possono visualizzare meglio il prodotto che vogliono comprare, ottenendo un’esperienza simile a quella classica.

Un esempio di industria che ha beneficiato da questa tecnologia è il retail. IKEA, tramite la sua app per smartphone, fornisce un servizio di realtà aumentata che permette di visualizzare i mobili all’interno della propria casa, sfruttando la telecamera e lo schermo del telefono cellulare.
Questi sono solo alcuni dei trend destinati ad influenzare il 2022 e gli anni a venire. Ulteriori nuove tecnologie sono dietro l’angolo. Per rimanere aggiornato sugli ultimi trend, segui il nostro blog e la nostra pagina Facebook.
Share this Post